Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione si accetta il loro utilizzo

«... derivante dalla parola greca “diaita”, ossia, stile di vita, la Dieta Mediterranea è una pratica sociale fondata sull’insieme del “savoir-faire”, conoscenze, tradizioni che vanno dal paesaggio alla tavola e che riguardano nel Bacino Mediterraneo le coltivazioni, la raccolta, la pesca, la conservazione, la trasformazione, la preparazione, la cottura ed in particolare il modo di consumare» - 16 novembre 2010, Nairobi, Dieta Mediterranea, Patrimonio Immateriale dell’Umanità - UNESCO

 

Il Centro Internazionale di Alti Studi Agronomici Mediterranei (CIHEAM) è un’Organizzazione Internazionale Intergovernativa creata nel 1962 per iniziativa congiunta dell’OCSE e del Consiglio d’Europa.

Tra le tematiche trattate quali agricoltura, ambiente, pesca e sviluppo rurale nella Regione mediterranea, negli ultimi anni il CIHEAM ha focalizzato l’attenzione anche sulla Dieta Mediterranea in quanto espressione non solo delle specificità e delle tipicità delle produzioni alimentari, ma anche delle culture e delle tradizioni dei popoli mediterranei. Tale tematica è stata oggetto di riflessione e dibattito soprattutto durante le Riunioni dei Ministri dell’Agricoltura dei Paesi Membri del CIHEAM che vengono organizzate ogni due anni in uno dei 13 Paesi Membri.

A partire dalla riunione dei Ministri di giugno 2001 ad Atene, il CIHEAM ha avviato alcune attività volte alla valorizzazione della diversità dei valori espressi dalla Dieta Mediterranea allo scopo di promuovere lo sviluppo rurale sostenibile.

Nel febbraio 2008, durante la riunione dei Ministri tenutasi a Saragozza, il Centro attraverso la propria sede italiana, ha fortemente sostenuto all’UNESCO la candidatura della Dieta Mediterranea, quale patrimonio culturale immateriale dell’umanità contribuendo alla redazione del dossier di candidatura.

Inoltre, nella dichiarazione finale dell’VIII riunione dei Ministri svoltasi ad Istanbul nel marzo 2010, è stata affermata la necessità di lavorare per promuovere un sistema regionale di produzione alimentare sano e sostenibile, secondo gli standard della Dieta Mediterranea.

Infine, in occasione della IX riunione dei Ministri tenutasi a Malta nel settembre 2012, il CIHEAM, in collaborazione con la FAO, ha organizzato un Seminario Internazionale sulla sostenibilità dei sistemi alimentari nel Mediterraneo. Nelle conclusioni della prima sessione del seminario dedicata, in particolare, alla sostenibilità della Dieta Mediterranea, è stata sottolineata la necessità di mettere a punto delle linee guida per migliorare la sostenibilità delle diete e dei modelli di consumo alimentare nella Regione mediterranea. Le conclusioni del Seminario Internazionale sono state valutate positivamente e, successivamente, integrate nella dichiarazione finale della riunione dei Ministri che hanno lanciato un appello alle istituzioni mediterranee ed internazionali affinché sostengano l’attuazione delle raccomandazioni formulate nell’ambito del seminario.

 

Share this post
FaceBook  Twitter  

Member Access